Pages Menu
Categories Menu

Scritto on 20 - apr - 2016 in Animali di piccola taglia, Cane, Eventi per animali, News | 0 commenti

Figlio in arrivo: come comportarsi con il nostro cane di casa?

Figlio in arrivo: come comportarsi con il nostro cane di casa?

primi giorni sono fondamentali: non cambiate atteggiamento e comportamento con il vostro cagnolone di casa. Nell’esatto istante in cui il vostro bambino neonato mette il piedino in casa dovrete essere pazienti maestri e sorveglianti di questa convivenza. Un errore frequente è scacciare il cane perché si avvicina e in noi si insinua il timore di una possibile aggressione, se gli negate di punto in bianco l’accesso ad alcune parti della casa dove prima aveva campo libero collegherà il nuovo bambino come un guastafeste o l’intruso, il nemico e la gelosia inizierà a fare capolino. Chiariamo: non sarà un processo immediato, dipende dal vostro amico a 4 zampe il suo carattere e il rapporto con i padroni, dai suoi tempi e da come lo avete accudito in precedenza. Sta a voi che conoscete il vostro cane a cogliere eventuali pericoli, ma la probabilità che scatti la gelosia non è così remota.

Se proprio volete vietare l’accesso ad alcune stanze adibite al bambino neonato al vostro cane e siete talmente ansiose che non ne potete fare a meno iniziate mesi prima del suo arrivo così non ricollegherà la cosa .

Alcuni sostengono che occorra fare attenzione alle processioni di amici e parenti e di gente che il cane non ha mai visto. Il cane potrebbe stressarsi se non lo coinvolgete e lo lasciate in disparte. Inoltre, se è già entrato in simbiosi con il bambino, potrebbe andare in protezione e non gradire le manipolazioni di estranei. Non necessariamente accade, ma vi sono esperti che prendono in considerazione anche questo aspetto.

fonte: blog.bepuppy